Image

Il progetto in Senegal cresce: aumentano le realtà censite e le zone di intervento

18 Dicembre 2023

Di nuovo in Senegal. Da lunedì 27 novembre a mercoledì 6 dicembre 2023 ci siamo tornati per la quarta vota. La nostra presenza in Senegal è legata all’ONG LVIA, con la quale, dal 2021 stiamo portando avanti un lavoro di cartografia delle realtà di economia circolare in Senegal che vengono inserite nell’applicazione Mercato Circolare.

Il tutto è cominciato grazie al progetto Coopen, conclusosi nel 2022, che ci aveva permesso di portare la app Mercato Circolare in Senegal, in particolare nella regione di Thiés e di Dakar. In continuità con Coopen, il progetto ProVives – PROgramma di Valorizzazione dell’Impresa VErde e Sociale per l’innovazione, la crescita e il lavoro, finanziato da dall’Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo, si propone di rafforzare i risultati ottenuti e di allargare ad altre regioni del Senegal – Louga e Saint-Louis – la mappatura delle realtà locali di economia circolare.

Infatti, ProVives, di cui abbiamo parlato in occasione della nostra terza missione in Senegal, intende contribuire alla promozione della crescita economica sostenibile e inclusiva dell’imprenditoria e dell’occupazione

È stato bello vedere vedere i frutti del lavoro di questi 3 anni. In particolare, durante questa missione abbiamo avuto modo di incontrare alcune delle realtà censite sulla app.

Il 2 dicembre, infatti, a Saint Louis si è svolta la Fiera delle imprenditrici e imprenditori di Saint Louis e Louga, cartografati sul progetto Provives.
Si tratta per lo più di attività artigianali come l’impresa di donne, Nitè Gandiol, che lavora i tessuti con tinture naturali come argilla, cenere, bissap (frutto del Senegal); c’è chi produce piccole e medie sculture a partire dai rottami delle biciclette e dei motorini, come Meissa e Basse Fall padre e figlio, o chi produce imstallazioni d’arte a partire da materiali di scarto come Samba, di Plastic vision for Sopi. Altre imprese lavorano nella filiera della plastica, o producendo plastica riciclata come Defarat, o realizzando arredi a partire da plastica riciclata. C’è anche un azienda, Ban ak suuf, attiva nel settore delle eco costruzioni che realizza abitazioni utilizzando paglia e argilla.

Sempre a Saint Luois, il 1° dicembre si è svolto il forum sull’economia circolare organizzato in collaborazione con l’Agence Régionale de Développement-Saint Louis, in cui abbiamo avuto modo di presentare la APP Mercato Circolare.

Durante le due giornate a Saint Louis è stata esposta nella piazza principale della città la mostra fotografica OR DUR, una serie di scatti firmati Mattia Alberani a Mbeubeuss, la discarica a cielo aperto di Dakar, per raccontare le storie delle persone che animano questi luoghi, ovvero i recuperatori e le recuperatrici di rifiuti. Alcuni di questi rifiuti vengono avviati al riciclo, altri vengono valorizzati per fare oggetti o opere d’arte, grazie ad alcuni artisti individuati da LVIA, grazie al lavoro di cartografia del progetto  PRO.VI.VES

La cosa commovente è stato vedere la piazza riempirsi di bambini e bambine, sia quelli che uscivano da scuola, ben vestiti e con le scarpe, sia quelli che a scuola non vanno, ma stanno in giro tutto il giorno scalzi a chiedere le elemosina. Tutte e tutti volevano sapere, e farsi raccontare delle persone ritratte nelle foto.

Non sono mancate viste ad aziende e realtà su Thiés  e Dakar, come il progetto Récup’Oil che nasce da un’azienda di disinfestazione dei ristoranti e che ha avviato un’attività di recupero degli oli di frittura per produrre sapone.

Durante la missione abbiamo avuto modo di organizzare, presso la sede di Louga del CISV, un momento formativo per i diversi partner del progetto PRO.VI.VES relativo a una corretta progettazione e gestione, da un punto di vista di sostenibilità integrale, di un evento.

Questo nuovo viaggio in Senegal è stata anche l’occasione per dare avvio al nuovo bando SPRINT, finanziato da Cariplo Factory, per consolidare alcune delle soluzioni sostenute nell’ambito del Progetto Innovazione per lo sviluppo di Coopen. Grazie al progetto Senegal circolare sarà possibile estendere la mappatura delle realtà di economia circolare alla Petite Cote, zona del Senegal caratterizzata da un forte sviluppo economico, trainato dalla presenza del nuovo aeroporto e da attività redditizie come pesca e turismo. Il progetto, il cui capo fila è l’ONG LVIA verrà implementato in partenariato con l’OSC senegalese JVE (Jeunes Volontaires pour l’Environnment) e con il nostro supporto tecnico.  Mercato Circolare, infatti, implementerà nuove funzioni alla app per renderla più fruibile e attrattiva sia per i cittadini che per le aziende.

L’ultimo giorno di missione, prima di andare all’aeroporto di Dakar, ci siamo fermati nel distretto di Mbao, a trovare l’associazione culturale Diwane G Management, molto attiva sul campo nel portare avanti progetti e campagne di sensibilizzazione di protezione e cura dell’ambiente. Uno dei fondatori dell’associazione è Leuz Diwane G rapper senegalese, testimonial con le sue canzoni di come la cultura possa contribuire a sensibilizzare e coinvolgere un pubblico vasto nella lotta contro il cambiamento climatico e nella cura dell’ambiente. Lo si può ascoltare nel singolo Feneen, prodotto da Frank Sativa, insieme al rapper italo senegalese F.U.L.A., prodotto all’interno del progetto MIGRA realizzato dalla ONG CISV insieme a  LVIA e COSPE onlus.

Torneremo ancora in Senegal nel 2024 e nel 2025 e sarà sempre più bello ed emozionante vedere l’evolversi del progetto.

Condividi articolo

Gli ultimi articoli

Image

10 idee regalo per un Natale circolare

Quando si sceglie di fare (o farsi) un regalo, è importante farlo consapevolmente, prestando attenzione all’impatto c’è dietro ad ogni prodotto, alla sua storia, al […]

By Mercato Circolare
Image

Comunità energetiche rinnovabili: che cosa sono e la sperimentazione torinese

Di cosa parliamo quando parliamo di comunità energetiche rinnovabili? Una comunità energetica rinnovabile (CER) è un insieme di soggetti – possono essere persone fisiche, ma […]

By Carlotta Cicconetti
Image

Torino, un Green Deal e un Action Plan per la neutralità climatica

Da ieri la città di Torino ha due nuovi strumenti per proseguire il suo percorso verso la neutralità climatica e la circolarità. Mercato Circolare ha […]

By Mercato Circolare